Centro bariatrico Napoli, Roma

Criteri per il bendaggio gastrico

Possono sottoporsi al bendaggio gastrico solo le persone obese, ma un ruolo importante per poter risultare idoneo all’intervento è ricoperto dall’indice di massa corporea (BMI).

Ecco di seguito i parametri per sottoporsi a tale intervento

    • BMI è compreso tra 35 e 40, in presenza di diabete, ipertensione o apnee del sonno, (l’intervento in questo caso, permette anche di migliorare le condizioni mediche del paziente)
  • BMI maggiore di 40 anche in assenza di altre patologie mediche
  • Altri requisiti includono la disponibilità e la consapevolezza (per quanto riguarda rischi e complicazioni). Il paziente deve essere pronto alla post- terapia, che include una dieta rigorosa e un cambiamento dello stile di vita.

Criteri per la sleeve gastrectomy

Possono sottoporsi al bendaggio gastrico solo le persone obese, ma un ruolo importante per poter risultare idoneo all’intervento è ricoperto dall’indice di massa corporea (BMI).

Ecco di seguito i parametri per sottoporsi a tale intervento

    • BMI è compreso tra 35 e 40, in presenza di diabete, ipertensione o apnee del sonno, (l’intervento in questo caso, permette anche di migliorare le condizioni mediche del paziente)
  • BMI maggiore di 40 anche in assenza di altre patologie mediche
  • Altri requisiti includono la disponibilità e la consapevolezza (per quanto riguarda rischi e complicazioni). Il paziente deve essere pronto alla post- terapia, che include una dieta rigorosa e un cambiamento dello stile di vita.

CRITERI PER IL BYPASS GASTRO INTESTINALE

Possono sottoporsi al bendaggio gastrico solo le persone obese, ma un ruolo importante per poter risultare idoneo all’intervento è ricoperto dall’indice di massa corporea (BMI).

Ecco di seguito i parametri per sottoporsi a tale intervento

  • BMI è compreso tra 35 e 40, in presenza di diabete, ipertensione o apnee del sonno, (l’intervento in questo caso, permette anche di migliorare le condizioni mediche del paziente)
  • BMI maggiore di 40 anche in assenza di altre patologie mediche

Il diabete di tipo 2 è una indicazione principe per praticare il by pass gastrointestinale. Su ansa alla ROUX (RYGBTale tipo di intervento assicura un effetto antidiabetico molto più precoce e stabile nel tempo rispetto al bendaggio gastrico ed alla sleeve Gastrectomy. Nei primi tre mesi dopo il By Pass Gastrico già il 40% dei pazienti diabetici può smettere di assumere farmaci antidiabetici. A due anni dall’interveno “Buchvwald” ha dimostrato che c’e’ una remissione del 75% dei pazienti sottoposti a RYGB

QUANDO OPERARE UN PAZIENTE OBESO?
UN ULTERIORE CRITERIO VALIDO PER TUTTE LE TIPOLOGIE DI INTERVENTO

Le nuove linee guida stabilite dall’Istituto Superiore di Sanità raccomandano di sottoporre i pazienti a una procedura chirurgica bariatrica quando il trattamento nutrizionale volto a far perdere peso è fallito in pazienti con BMI di 40 o un BMI di 35 associato a comorbidità (ipertensione, diabete, apnee del sonno, artropatie).

Per fallimento della terapia medico – nutrizionale si intende che un paziente con un BMI di 35 non ha perso nell’arco di 6-12 mesi il 10 – 12 % del suo peso mentre per un paziente con un BMI di 40 non ha perso tra il 10 ed il 30 % del suo peso nell’arco di 6 – 12 mesi.

INTERVENTI A CONFRONTO

Attualmente non vi è una procedura chirurgica che sia il “GOLD STANDARD” in chirurgia bariatrica.

La scelta del tipo di intervento da praticare è influenzata dal BMI del paziente, dall’età, dal sesso dalla condizione psicosociale.

Anche se i diversi interventi di chirurgia bariatrica possono sembrare in competizione l’un con l’altro per quanto riguarda la scelta del migliore intervento essi spesso possono risultare complementari tra loro od anche essere praticati in successione in un programma chirurgico stabilito dal chirurgo in accordo col paziente