Psicologo dell’alimentazione Napoli, Roma

L’area di Psicologia Clinica del centro offre un servizio di psicologia, avvalendosi di uno psicologo esperto oltre che per disagi non collegati all’alimentazione anche per attività, a tutti coloro che vogliano avvalersene, di sostegno psicologico di supporto al percorso nutrizionale seguito  e/o a disturbi correlati all’alimentazione. 

In quest’ultimo caso è risaputo infatti che il cibo è considerato a volte come un analgesico in certe situazioni di disagio psicologico anche se è evidente che ai problemi precedenti se ne vanno ad aggiungere altri: cattive e irregolari abitudini alimentari. La fame emotiva interferisce spesso con un programma di dimagrimento in quanto il cibo viene usato come mezzo per reagire a delle emozioni, allontanando l'attenzione da quegli stati emotivi che ci riesce difficile tollerare. Mangiare non significa semplicemente soddisfare la sensazione fisica della fame.

Spesso assumiamo cibo in maniera incontrollata indipendentemente dal senso di fame e da quello di sazietà, mescoliamo emozioni e cibo e usiamo quest'ultimo per far fronte alle emozioni. Per riuscire a trovare l'equilibro alimentare, l'equilibrio comunicativo e quello emotivo è necessario investire del tempo verso se stessi e fermarsi a riflettere.