Come rimodellare il corpo dopo un dimagrimento importante

Come rimodellare il corpo dopo un dimagrimento importante

Nella società moderna sono in grosso aumento le persone in sovrappeso o che soffrono di obesità. Questo fenomeno, se da un lato è tipico delle popolazioni che vivono nell’agiatezza, dall’altro, si tratta pur sempre di situazioni patologiche ed in quanto tali vanno trattate.

Come approfondiremo più avanti, a seconda della gravità, possiamo scegliere di affrontare la situazione ricorrendo ad una dieta, in abbinamento all’ attività fisica, o pensare di ricorrere, nei casi più resistenti, alla chirurgia bariatrica.

Rimodellare il corpo, dopo una perdita di peso significativa, è indispensabile, in quanto il dimagrimento veloce e la perdita di tono muscolare, la stragrande maggioranza delle volte vanno di pari passo. Raggiungere un traguardo importante in termini di perdita di peso, può paradossalmente avere dei risvolti psicologici nefasti nell’ individuo che si ritrova  a  dover cercare di “nascondere” la propria pelle in eccesso. Questa situazione può rendere anche difficoltoso praticare dell’ attività sportiva, impedendo di fatto, ulteriori miglioramenti; infatti, la pelle cadente, può rappresentare un vero e proprio ostacolo al normale movimento ed all’ attività sportiva.

E’ possibile risolvere, grazie alla chirurgia, ricorrendo ad interventi come l’addominoplastica e la mastoplastica, i quali in sinergia con il dimagrimento già ottenuto, ci consentono di modellare il nostro corpo e la silhouette.

Diversi tipi di dimagrimento: dal dimagrimento naturale alla chirurgia bariatrica

Dimagrire, talvolta può rappresentare un semplice vezzo estetico, parliamo di quel target di persone, soprattutto donne, le quali desiderano perdere 4/5 kg., per tornare in forma ed accettarsi di più, magari in previsione della prova costume o di un evento importante. In questi casi, con un minimo di impegno, è facile tornare al proprio peso forma, semplicemente migliorando la propria alimentazione e praticando della leggera attività sportiva, come la camminata veloce o la cyclette.

Il dimagrimento naturale, anche in caso di sovrappeso, è assolutamente possibile, cambiando il proprio stile di vita. Seguire una dieta, non deve far pensare ad un percorso fatto di privazioni, ma piuttosto ad una rieducazione alimentare. Talvolta, per ottenere dei risultati apprezzabili, è necessario seguire una alimentazione varia e ridurre le porzioni, soprattutto se fino a quel momento si era soliti eccedere. Bisogna limitare il consumo di alimenti ad alto contenuto di grassi saturi ed evitare dolci e fritture, almeno per i primi mesi. Chiaramente, in base alla situazione di partenza della persona ed alla condizione di salute generale, il dietologo personalizzerà e suggerirà la dieta migliore da seguire (mediterranea, ipocalorica, iperproteica ecc..).

Un dimagrimento naturale e graduale, che eviti il cosiddetto “effetto yo-yo” ed abbia effetti positivi nel tempo, non può che essere abbinato anche a della sana attività fisica. Possiamo praticare camminata veloce, spinning, nuoto, acquagym ecc.. Tutte attività che ci aiutano a conservare un adeguato tono muscolare e che evitano l’insorgere di antiestetiche lassità cutanee.

Purtroppo per i pazienti obesi, il discorso cambia, ottenere infatti un dimagrimento apprezzabile, con la sola dieta e l’attività fisica, è molto difficile, anche perché molto spesso, l’individuo obeso, avverte il bisogno incessante di alimentarsi, per colmare un vuoto, placare dispiaceri e così via, pertanto essere costanti e determinati nel tempo, senza un aiuto concreto, può rivelarsi davvero arduo. Per fortuna la medicina ha fatto passi da gigante in aiuto delle persone affette da quella che sembra essere la patologia del secolo: l’obesità.

La chirurgia bariatrica, rappresenta la soluzione ottimale in caso di obesità, permettendo al paziente di liberasi dei chili in eccesso e talvolta rappresenta un vero e proprio intervento salva-vita, non dimentichiamoci infatti, che aldilà dell’estetica, essere obesi, è associato ad una mortalità elevata, anche da giovani ed è connessa a tutta una serie di patologie, quali malattie dell’apparato cadio-circolatorio, al diabete, insufficienza renale ecc..

Il bypass gastrico (così come la sleeve gastrectomy/resezione di una parte dell’intestino) è l’intervento più risolutivo di tale patologia, il quale riduce la capacità volumetrica dello stomaco, limitando la capacità di assorbimento dei nutrienti. L’ intervento si esegue in laparoscopia e va a ridurre lo stomaco, mediante partizione verticale, andando ad escludere il fondo dello stomaco. In questo modo si andrà a ridurre il “senso della fame” e rendendo di fatto, difficoltoso, alimentarsi più del dovuto. La chirurgia bariatrica consente di avere risultati definitivi eccezionali, in termini di perdita di peso e dello stato di salute generale del paziente. L’ idea di dimagrire ricorrendo ad un intervento, può far paura, ma oggi si tratta di interventi all’ordine del giorno, con rischi davvero poco apprezzabili.

Anche il cosiddetto bendaggio gastrico può rappresentare una valida soluzione all’obesità. Si tratta di un’opzione reversibile, mini-invasiva, in cui, mediante l’applicazione di un anello in silicone, viene ridotto lo stomaco, creando una sorta di sacca. Una volta raggiunto il peso forma, si può pensare di rimuovere il bendaggio. La scelta della tecnica da preferire, verrà scelta dal medico, dopo un’attenta anamnesi, che varia da caso a caso.

Ti potrebbe interessare: Chirurgia post bariatrica, cosa mangiare dopo by pass gastrico.

Gli effetti del dimagrimento sulla pelle e il tono muscolare

Dopo una significativa perdita di peso, magari, post bypass gastrico, è piuttosto naturale che vi si accompagni una sgradevole perdita di tono muscolare ed un collasso della cute, la quale risulta cadente e di intralcio ai più semplici movimenti e chiaramente all’attività fisica vera e propria. Questo effetto collaterale, potrebbe gettare nello sconforto il paziente, il quale nuovamente non si accetta. Per fortuna anche in questo caso vi è la soluzione: la chirurgia plastica.

Addominoplastica e mastoplastica come soluzione al problema

La chirurgia plastica è la soluzione ideale per risolvere quelle problematiche legate al dimagrimento, sia che esso sia stato ottenuto mediante chirurgia bariatrica, sia in maniera naturale, con dieta ed esercizio fisico. Per dare nuova forma, scolpire e rimodellare quelle zone del corpo interessata da lassità cutanea, le sapienti mani del chirurgo plastico, possono fare moltissimo! Generalmente le parti del corpo, più soggette alla problematica in questione, sono pancia e seno, ecco perché addominoplastica (rimozione della cute e  del grasso localizzato sull’ addome), mastoplastica additiva (aumento del seno) e mastopessi ( lifting del seno cadente), sono da annoverarsi tra gli interventi più in voga e risolutivi, affinchè il paziente riesca  guardarsi allo specchio piacendosi…finalmente!

Paura delle cicatrici: no problem c’è il laser!

Ricorrere alla chirurgia plastica, può farci preoccupare, sia perché si tratta di interventi chirurgici, seppure all’ordine del giorno ed anche perché si teme che le cicatrici post-intervento, possano essere molto evidenti, al punto da rovinare l’estetica. A parte rari casi, in cui il paziente sia particolarmente soggetto a  sviluppare cheloidi (cicatrici sporgenti), tendenzialmente, si effettuano suture in grado di lasciare pochissimi segni ed in zone poco visibili. Qualora ciò non fosse possibile e le vostre cicatrici (così come  eventuali smagliature o inestetismi legati all’acne o alla varicella) si possono eliminare facilmente grazie alla tecnologia laser! Si tratta di cicli di sedute, della durata di 20 minuti circa, che gradualmente riescono a restituire una pelle perfetta, priva di imperfezioni. Alla fine di un percorso, seppur faticoso, quindi, potremo avere l’aspetto che abbiamo sempre desiderato!

Sei interessato alla chirurgia bariatrica e vorresti saperne di più? Per eventuali dubbi, informazioni o prenotazioni, COMPILA IL FORM CONTATTI e invia la tua richiesta. Ti risponderemo nel minor tempo possibile.

Prenota un appuntamento