Dimagrimento addome: gli interventi di chirurgia bariatrica risolutivi

Dimagrimento addome: gli interventi di chirurgia bariatrica risolutivi

Si tende a credere che per perdere grasso addominale equivalga a perdere peso; in realtà, spesso non è sufficiente ed i kg persi un modo troppo rapido, sono di solito legati a liquidi e tessuto muscolare, ma non al grasso addominale.

Per lo stesso motivo è sbagliato all’interno di una stessa famiglia, seguire maschi e femmine la stessa dieta con le medesime quantità: non dobbiamo dimenticare che il dimagrimento maschile è diverso da quello femminile, poiché le pance sono diverse.

Dimagrimento addome: differenza tra pancia femminile e maschile

Gli uomini e le donne infatti ingrassano in modo diverso: si parla perciò di due tipi di obesità, androide (o a mela) tipica dell’uomo, dove indica la maggiore predisposizione maschile ad accumulare grasso addominale e ginoide (a pera), tipica della donna, ad indicare la maggiore predisposizione ad accumulare grasso su sedere, fianchi e pancia. Per questo una dieta deve essere personalizzata e calibrata su vari fattori, inclusa l’età.

Se però il paziente, uomo o donna che sia ha affrontato diete drastiche fallimentari, ha innescato il famoso effetto “Yo-Yo”, che renderà più difficile perdere peso in modo costante rendendo di fatto più probabile l’obesità.  In entrambi i casi, se l’obesità è di un grado tale da mettere a rischio la vita del paziente e le varie diete non hanno portato alcun effetto, si può ricorrere alla chirurgia bariatrica, attraverso varie tecniche.

Dimagrimento addome con bendaggio gastrico 

Il bendaggio gastrico regolabile è una tecnica effettuata in laparoscopia dove chi soffre di obesità può ridurre l’apporto di cibo senza soffrire di “crisi di fame”, grazie al restringimento della porzione iniziale dello stomaco da un anello di silicone. In questo modo, lo stomaco è come ristretto e quindi si riempie più velocemente. Adatta alle persone giovani, è una procedura reversibile,ossia una volta raggiunto un buon peso forma, il bendaggio si può rimuovere. In questi casi è importante che il paziente abbia corretto nel frattempo le sue cattive abitudini alimentari, altrimenti si riprenderà tutto il peso perso.

Dimagrimento addome con sleeve gastrectomy

La Sleeve Gastrectomy (SG, gastrectomia a manica) è una gastrectomia verticale, dove si asporta fino al 90% dello stomaco, lasciandone un residuo di 60-150 ml. E’ una tecnica standardizzata irreversibile, che può essere eseguita per via laparoscopica anche in obesità estremamente gravi  (BMI anche superiore a 50).

E’ una procedura che causa dimagrimenti importanti e duraturi, senza far subire al paziente lo stress legato a diete restrittive; tuttavia, essendo un intervento definitivo può presentare talvolta complicanze e comporta da parte del paziente l’impegno a seguire una dieta liquida nelle prime settimane seguenti l’intervento chirurgico.

Dimagrimento addome con bypass gastrico

Il bypass gastrico è un intervento  “ibrido” poiché combina la riduzione del volume dello stomaco ad un meccanismo di malassorbimento, che va ad interessare specialmente i grassi e in misura minore le proteine. Praticato per via laparoscopica, si crea una piccola sacca a livello della curvatura dello stomaco, creando tre anse digestive e causando una diminuzione dell’ormone della fame “grelina”, che ricopre un ruolo importante come ormone anoressizzante. Questa tecnica si consiglia in linea generale ai pazienti fortemente obesi (in quanto con questa procedura  perdono in media fra il 30 ed il 60% del peso totale complessivo) che soffrono anche di diabete di tipo 2 che in molti casi si risolve in seguito all’operazione.

La scelta della tecnica da preferire, sarà effettuata dal medico, dopo un’attenta anamnesi, che varia da caso a caso.

Desideri maggiori informazioni sulle tecniche di Chirurgia Bariatrica? Se desideri metterti in contatto con il Dott. Scalera, compila il FORM CONTATTI e invia la tua richiesta. Sarai ricontattato nel minor tempo possibile.

Prenota un appuntamento