Le difficoltà dell’essere obesi

Le difficoltà dell’essere obesi

La difficoltà dell’essere obesi: 

L’obesità severa purtroppo è una patologia invalidante, un persona malata di obesità viene spesso ostacolata nelle normali attività di vita quotidiana.

Raccogliamo le difficoltà più comuni che un obeso può incontrare raccontate da ex obesi che hanno deciso di dare una svolta alla propria vita.

  1. Difficoltà nella vita relazionale e sociale: 

Le principali conseguenze a livello sociale sono imputabili al rifiuto sociale. La persona obesa viene generalmente respinta dal gruppo dei pari per cui diminuiscono le possibilità di intraprendere attività sociali e relazionali piacevoli, la probabilità di incontrare nuove persone, un partner, ecc.

Inoltre, anche quando il gruppo è accogliente, vi è comunque un crescente isolamento; la difficoltà di movimento è spesso oggettiva e rende difficile alla persona obesa intraprendere molte attività ricreative.

  1. Difficoltà nella vita amorosa e di coppia:

La sessualità è a volte limitata, se non assente, in seguito a isolamento sociale e/o difficoltà oggettive di movimento. Spesso i soggetti obesi hanno difficoltà a mostrare il proprio corpo al partner e molti riferiscono di avere essi stessi difficoltà nello specchiarsi a causa di un rifiuto verso la propria immagine corporea.

  1. Problemi di respirazione e apnee notturne:

L’obesità è connessa spesso a problemi di respirazione, affaticamento precoce e all’alto rischio di incorrere in apnee notturne. Questo perché l’accumulo di grasso nella zona della gola restringe lo spazio libero e facilita il “risucchio” della laringe. Ciò finisce per ostacolare la respirazione creando un vero e proprio blocco totale di una decina di secondi. In questa fase l’ossigeno non arriva più al cervello che, messo in preallarme, manda dei messaggi di “sveglia” che portano la persona a uscire dalla fase di sonno profondo e riprendere il controllo attivo della respirazione.

Tutto questo ovviamente va ad influire sulla qualità del sonno che risulta ridotto e di scarsa qualità.

  1. Difficoltà a frequentare punti di ritrovo:

Spesso le postazioni presenti al cinema, al teatro, ma anche in alcuni bar o ristoranti non sono adatte a sostenere pesi più elevati. Il soggetto obeso preferisce evitare quindi questi luoghi di ritrovo per non incorrere nel rischio di non riuscire ad “entrare nella sedia” ed evitare così situazioni di disagio. Ciò contribuisce a limitare ulteriormente la vita sociale.

  1. Difficoltà ad operare le manovre di primo soccorso in caso di incidente:

Non sempre disponiamo degli strumenti necessari per effettuare le manovre di primo soccorso per i grandi obesi. In casi estremi si è costretti a richiedere l’aiuto dei pompieri per soccorre grandi obesi che altrimenti non riuscirebbero ad essere trasportati con i normali mezzi a disposizione dei sanitari. Con la speranza che al più presto ci siano mezzi più efficaci per ogni evenienza ciò che si può fare è iniziare a “salvarsi” da soli scegliendo di cambiare la propria vita, disfacendosi del peso fisico e mentale in eccesso.

Prenota un appuntamento