Cerca
  • Webbles Agency

AUMENTO DI PESO POST INTERVENTO, QUALI LE CAUSE E COME PREVENIRLE

Aggiornato il: feb 27

Molte sono le persone obese che decidono di sottoporsi a un intervento chirurgico allo stomaco. Può accadere che successivamente all’operazione, dopo un primo periodo di dimagrimento, si inizi a riprendere peso. Ma è sbagliato pensare che questo sia dovuto all’intervento in sé. La chirurgia bariatrica, anche se molto efficace, deve essere accompagnata da una dieta adeguata e dal costante esercizio fisico. Chi non segue queste due indicazioni rischia a poco a poco di ingrassare di nuovo. Innanzitutto, la dieta non deve essere fatta solo nei primi mesi dopo l’intervento, è importante educare il paziente ad uno stile di vita salutare, l’unica strada per mantenere il peso forma. Bisogna anche evitare di stare fermi: fare una piccola passeggiata tutti i giorni aiuta mantenere i risultati ottenuti con l'operazione. Infine, tenere sotto controllo lo stress e l’ansia che possono indurre il paziente a usare il cibo come valvola di sfogo.


Effetto plateau, quando il peso si stabilizza

Subito dopo l’operazione i pazienti iniziano a perdere peso e dimagrire è facile. Nelle prime 2 settimane, infatti, si possono ingerire solo liquidi. Tra il terzo e il sesto mese dopo la procedura chirurgica, invece, il dimagrimento inizia a rallentare fino a raggiunge la stabilizzazione del peso o plateau. È a questo punto che bisogna stare attenti.

Ad un certo punto è normale che il peso raggiunga uno stallo e non si riesca a dimagrire ulteriormente. In alcuni casi si può addirittura prendere un paio di chili. La cosa importante è non andare nel panico. Solo se il peso inizia ad aumentare enormemente occorre rivolgersi al proprio medico. In caso contrario è sufficiente seguire la dieta prescritta e continuare a fare attività fisica.



Attenzione alle calorie, come combattere la fame

Una delle principali cause dell’aumento di peso dopo la chirurgia gastrica è l’assunzione di calorie. Questo fa si che lentamente lo stomaco inizi ad allargarsi. Ecco perché è importante seguire scrupolosamente la dieta. Mangiare prima e dopo i pasti è altamente sconsigliato, così come bere bibite gassate (soda, aranciata e coca cola), succhi di frutta artificiali e alcolici (birra e vino). Bisogna anche evitare gli alimenti ricchi di grassi e zuccheri, come dolci, cioccolato e fritture. Banditi anche i cibi ipercalorici, specialmente i prodotti industriali e precotti. Sconsigliati anche i latticini, i formaggi stagionati e le carni ricche di grasso come gli insaccati. Il consiglio, ad esempio, è di mangiare un po’ di frutta per spezzare la fame tra un pasto e l’altro. Anche bere acqua aromatizzata, bevanda vitaminica a base di frutta, verdura o erbe fresche, aiuta perché si ha la sensazione di bere qualcosa di diverso dalla semplice acqua e allo stesso tempo non si ingeriscono calorie.


Esercizio fisico per bruciare i grassi e sentirsi più felici

Se da una parte è importante essere attenti all’alimentazione, dall’altra è necessario fare attività fisica. Con la perdita di peso la pelle tende ad afflosciarsi e a perdere tonicità, lo sport in questo caso diventa fondamentale per rinforzare il tessuto muscolare.

Fare sport non solo riduce le calorie e brucia i grassi ma fa bene alla salute in generale. Fa bene al sistema respiratorio e cardiovascolare. In più, accresce i livelli di energia e il buon umore. Attenzione, la ripresa dell’attività fisica deve avvenire gradualmente. Solo dopo un paio di settimane dall’intervento si è in grado di praticare un po’ di ginnastica leggera. Per continuare a tenersi in forma si può scegliere la bicicletta, si può praticare jogging o anche lo yoga.


Consigli in pillole: cambiamenti nello stile di vita Di seguito alcuni pratici e semplici consigli da attuare nella vita pratica di tutti i giorno che vi potranno aiutare a mantenere la linea e a sentirvi meglio.

-Bere almeno 1,5 o 2 litri d’acqua al giorno. -Usare spezie, aceto o limone per insaporire i cibi, invece di cucinarli con olio e burro. -Utilizzare come spezza fame verdura cruda (carote, sedano, finocchio) o frutta, piuttosto che snack, biscotti o salatini che fanno ingrassare. -Evitare tutti i prodotti di rosticceria e pasticceria, le merendine e i dolci industriali.

- Soprattutto nei primi mesi dopo l’operazione assumere integratori multivitaminici aiuta a sentirsi più energici.


In conclusione possiamo dire che l’intervento da solo non fa miracoli. Certo, è un ottimo inizio, ma da solo non basta. C’è bisogno della forza di volontà da parte del paziente. La chirurgia bariatrica deve essere accompagnata da un netto cambiamento dell’alimentazione e dalla costante attività motoria.



342 visualizzazioni0 commenti