Cerca
  • Webbles Agency

CHIRURGIA BARIATRICA: FINO A 9KG IN MENO DOPO IL PRIMO MESE, 45 KG DOPO IL PRIMO ANNO

Aggiornato il: mag 1

Sono anni che provate e perdere peso con le diete più diverse, ma con scarsi risultati. E neanche praticare sport vi aiuta a dimagrire. Se vi guardate allo specchio e non vi riconoscete più, se vi pesa anche solo uscire di casa, la soluzione è semplice: la chirurgia bariatrica.

L’intervento allo stomaco non solo vi farà dimagrire, ma eliminerà anche la maggior parte delle malattie associate all’obesità, come il diabete, l’ ipertensione arteriosa e le apnee notturne. Ma quanti kg è possibile perdere dopo l’intervento? E soprattutto, in quanto tempo e con quale cadenza? La risposta non è la stessa per tutti, ma in media si possono tra i 4 e i 9 kg già dopo il primo mese.


Ogni paziente è unico


Mediamente un paziente tende a perdere molto peso nei primi 3 o 4 mesi dopo l’intervento, per passare ad un calo del peso decrescente a partire dal quinto o sesto mese e, infine, perdere quasi tutto il peso in eccesso dopo 12 o 18 mesi.

Ma queste statistiche non valgono per tutti perché ogni paziente è unico. Se la procedura chirurgica è la stessa, ogni individuo ha però la sua unicità e con essa le sue problematiche. Ecco perché, se parliamo di perdita di peso dopo un intervento allo stomaco, i dati sono solo approssimativi.

Non c’è da preoccuparsi se non si perdono subito molti chili o se per un mese non si perdono affatto, l’importante è continuare a dimagrire, anche lentamente, e consultarsi sempre con il proprio chirurgo e il proprio nutrizionista. In ogni caso la percentuale di insuccesso è minima e le cause non sono mai legate all’operazione in sé ma ad altri fattori, come il ritorno nel tempo ad uno stile di vita sedentario e a un’alimentazione sregolata.

Il dottor Giuseppe Scalera esegue tre procedure diverse di intervento allo stomaco. Scopriamo quanti chili si possono perdere per ognuna di esse.

Sleeve gastrica: fino all’80% di peso in meno


Con la Sleeve gastrica si taglia una parte dello stomaco, quella che produce la grelina, ormone che stimola l’appetito. Il paziente si sentirà quindi già pieno e soddisfatto dopo aver mangiato poche quantità di cibo. Con la sleeve la perdita di peso iniziale è molto rapida e si può arrivare a perdere fino all’80% del peso in eccesso nel primo anno. Naturalmente, si perde più peso nel primo mese che in quelli successivi grazie ad una dieta che prevede solo cibi liquidi.

Generalmente una persona che si è sottoposta a questo tipo di procedura chirurgica perde tra lo 0,9 e l’1,8 kg ogni settimana, per i primi 6 mesi. Questo significa che ogni persona perde mediamente dai 3,6 ai 7,2 kg al mese nei primi 6 mesi; in tutto quindi può arrivare a perdere fino a 40 kg in metà anno.

Secondo i dati alcuni pazienti possono anche arrivare a perdere anche fino a 9 kg nel primo mese, fino a 6 kg nel secondo e fino a 5 kg nel terzo. Dal quarto e quinto mese in poi si inizia progressivamente a rallentare il dimagrimento, arrivando a perdere tra 1 e 2 kg al mese.

Poi il peso si stabilizza definitivamente. In questa fase è importante accompagnare la dieta del nutrizionista all’esercizio fisico.

Bypass gastrico: 6kg in meno dopo il primo mese


Con il bypass gastrico si riduce il volume dello stomaco anche fino al 90%, in modo da assorbire solo una parte delle calorie ingerite. L’operazione prevede la creazione di una minuscola tasca gastrica in grado di contenere solo una piccola quantità di cibo. La perdita di peso media globale è intorno al 60% del sovrappeso, con un buon mantenimento del peso perso.

Con questa procedura, dopo il primo mese si può perdere tra i 5 e 6 kg. Generalmente i pazienti continuano a perdere più o meno la stessa quantità di peso anche nei mesi successivi, fino ad arrivare ad eliminare il 40% dei chili in eccesso in circa 6 o 7 mesi. Successivamente la perdita di peso rallenta e si mantiene stabile fino ai 12/18 mesi. In questo periodo si può perdere da 1 a 3 kg al mese, arrivando così a eliminare tra il 60 e l'80% dell'eccesso di peso.

È sempre bene ricordare che il piano di dimagrimento appena descritto è solo orientativo, perché ci sono persone che perdono peso più lentamente delle altre. Ogni individuo è a se e la cosa importante è mantenere uno stile di vita sano.


Bendaggio gastrico: fino a 45 kg in meno nel primo anno


Col bendaggio gastrico regolabile non vi è nessuna riduzione dello stomaco, ma solo l’applicazione di un anello di silicone intorno all’organo in modo da restringerlo. Nel paziente diminuisce il senso di fame e una volta raggiunto il peso forma si rimuove l’anello. La benda limita la quantità di cibo che può essere ingerito in un unico pasto ed aumenta il tempo necessario per digerire gli alimenti introdotti. In media si perde circa il 40% del peso in eccesso.

Nei primi due mesi, così come per le altre procedure, il paziente sarà in grado di mangiare molto poco e questo gli consentirà di perdere più peso. Con il bendaggio il paziente perde mediamente da 500 grammi ad un kg di peso a settimana nei primi 3 mesi. A partire dal quarto mese si ha un progressivo calo della perdita di peso. Durante il primo anno, la maggior parte dei pazienti può perdere dai 22 ai 45 kg.


2,787 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti